VOLONTÀ NOSTRA + VOLONTÀ DI DIO = FA SANTITÀ

VOLONTÀ NOSTRA + VOLONTÀ DI DIO = FA SANTITÀ

L’ascolto della Parola, l’amore all’Eucarestia.  San Massimiliano Kolbe
v+V=S

Due sono i versetti biblici preferiti di Kolbe.
1) Si tratta, da un lato, di Gen 3,15 (37 volte), la nota promessa divina all’alba della storia dell’umanità: “Ella ti schiaccerà la testa…”, e dall’altro, la frase paolina in Fil 4,13 (17 volte)
2) “Tutto posso in Colui che mi dà forza”, che il Santo polacco aggiunge più volte “attraverso l’Immacolata”.

Sul piano personale S.Massimiliano vive la Parola di Dio dall’interno della Chiesa universale che la indica attraverso i momenti liturgici e che le dà l’interpretazione autorevole attraverso la viva Tradizione e i santi. La spiritualità di padre Kolbe e’ di sicuro biblica altamente attinente alla vita pratica, vissuta.

L’Eucarestia rappresenta davvero la sorgente del suo cammino interiore, la base della sua preghiera, il segreto del suo apostolato così profondo.
“Nutrimento”…. Ora vieni a me e unisciti strettamente a me sotto forma di nutrimento. Già ora il tuo Sangue scorre nel sangue mio, la Tua anima … compenetra la mia anima, le dà forza e la nutre.
L’unione che con Cristo si realizza nell’Eucarestia è l’alimento più rilevante per la vita spirituale, è il sostegno per un percorso di conversione e santificazione che trova fondamento nella compenetrazione di Dio nell’anima e dell’anima in Dio.
È un miracolo dell’amore di Dio.

Padre Kolbe dice: “Non c’è miglior preparazione alla S.Comunione che offrirla tutta all’Immacolata…. Ella preparerà il nostro cuore nel migliore dei modi e potremo essere certi di procurare a Gesù la gioia più grande, di manifestargli il più grande amore”.
Padre Kolbe, adoratore instancabile dell’Eucarestia.

Colui il quale è interamente e illimitatamente consacrato all’Immacolata, nonostante sappia di appartenere a Lei, allorché si reca a fare a visita a Gesù nel ss. Sacramento, egli offre espressamente all’Immacolata l’intera visita, perché sa di procurare a Gesù maggior piacere possibile e sa pure che in tal caso è Lei a compiere quella visita in lui e attraverso lui, ed egli a compierla in Lei e attraverso Lei.

L’orazione davanti al Sacramento rappresenta una costante nella sua giornata nell’arco di tutta la sua vita.

Tratto dal testo Miles Immaculatae.
Padre Raffaele di Muro.
Padre Dinh Anh Nhue Nguyen.

COMMENTS

  • Gabriella 09-07-2016

    Mi piace pensare a san Massimiliano Kolbe, prima di essere un grande missionario del Vangelo, a una persona di preghiera, innamorato della Parola di Dio, un contemplativo.

I commenti sono chiusi.