CHI SIAMO

ChisiamoNoi siamo coloro che vogliono essere parte, prolungamenti di Padre Kolbe; i Suoi Eredi.
E’ bello ritrovare il padre Kolbe; è bello incontrarsi con lui lungo le vie del mondo, e risentire il profumo di quelle rose bianche e rosse che un giorno aveva intravisto nelle mani di Maria, nella chiesa di Pabianice, in Polonia, e verso le quali si era lanciato per possederle, avendone intuito l’intimo significato. È bello incontrarlo nel seminario serafico di Leopoli, dove incomincia il suo noviziato presso i Frati Minori Conventuali, e dove fa passi da gigante negli studi della tecnica, della matematica e della letteratura Più bello ancora e’ incontrarlo per le vie di Roma dove si laurea in filosofia in teologia, mentre si addentra nella situazione morale, spirituale e materiale del popolo di Roma, che poi è un riflesso di tanti altri popoli del mondo. È bello, molto bello,  sentire il suo profondo amore all’uomo traviato, ingannato e lontano dalla verità,  per cui alza lo sguardo all’Immacolata Concezione, la invoca con un profondo amore che lo spinge a istituire la Milizia dell’Immacolata che, partendo dallo spirito del Mantfort, avanza  nei secoli come un pioniere; fa suoi i messaggi di Lourdes, Fatima, la Salette, Rue du Bac, e propone agli aderenti la consacrazione totale all’Immacolata.
Noi seguiamo la forza che esce da quelle ceneri che ci fa gridare: “O Maria, concepita senza peccato, prega per noi che a Te ricorriamo e per quanti a Te non ricorrono, in particolare per i nemici della Santa Chiesa e per quelli che ti sono raccomandati”. Quel corpo portato nel forno crematorio ci ha donato le sue ceneri che disperse al vento raggiungono ogni parte del mondo per predicare la Buona Novella.
“L’apostolato cattolico e’ un’opera sublime, assai sublime, e’ una collaborazione con Dio stesso nell’opera di perfezionamento, di santificazione e di felicità degli uomini.
La fecondità del lavoro dipendente soltanto e unicamente dal grado di unione con Dio.
L’unione con l’Immacolata, essere strumenti nelle Sue mani immacolate: ecco il segreto che assicura il successo”.
Con la preghiera di certo otterrai tutto ciò che è veramente utile. Però devi pregare con molta insistenza, con molta perseveranza e con un fervore sempre maggiore. Sono le ginocchia, non l’intelligenza o la penna a dare efficacia nell’attività. Preghiera prima e dopo un’attività. Domanda, ringraziamento e richiesta di perdono.
Noi Militi abbiamo il nostro Centro Regionale M.I. a Bologna, Piazza Malpighi 9 presso la Basilica di San Francesco.
Gli Statuti Generali, approvati il 16 ottobre 1997 dal Pontificio Consiglio per i Laici, hanno elevato il movimento al titolo di Associazione pubblica di fedeli, universale e internazionale.

Chi Siamo nella formazione Spirituale.

“Sull’esempio di Maria Vergine in ascolto, Vergine in preghiera, Vergine Madre, Vergine offerente, i membri della Milizia dell’Immacolata riconoscono il valore fondamentale dell’ascolto della parola di Dio, della celebrazione liturgica, della preghiera, della carità verso tutti, dell’offerta del proprio essere, per collaborare con Cristo alla salvezza del mondo”.
“Colui che sceglie di far parte della M.I.: Inizia la sua missione della conversione e santificazione personale: la conquista di se’ a Dio e’ il suo primo e indispensabile atto”.
In Emilia Romagna esiste un Centro Regionale M.I., che ha sede a Bologna, Piazza Malpighi 9, presso la Basilica di San Francesco. Sorse nel 1945 per opera di padre Luigi Faccenda, allora novello sacerdote, incaricato dalla Provincia religiosa dei Frati Minori Conventuali di Bologna, di curare questa nuova forma di apostolato. Attualmente il Centro è animato da membri del Consiglio regionale e da vari laici che collaborano nelle diverse iniziative ed è aperto: dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12 e dalle 15,30 alle 18,30. Nell’animazione dei vari gruppi degli adulti della Regione collaborano anche alcuni frati dell’Ordine Francescano Conventuale e diverse  Missionarie dell’Immacolata P. Kolbe, l’Istituto secolare, fondato dal padre Luigi Faccenda nel 1954 e nato proprio dalla spiritualità che caratterizza la M.I.
L’attività del Centro è varia, continua e richiede la presenza quotidiana di una o due persone. Si articola in:
– programmazione e organizzazione di iniziative formative, a livello regionale e locale. In preparazione al centenario della fondazione della Milizia dell’Immacolata (1917-2017) il Centro Regionale per esempio ha organizzato per tre anni (2015-2017) una Scuola di formazione sulla spiritualità Kolbiana
– servizio di diffusione di stampa e materiale vario inerente alla spiritualità mariana-missionaria
– incontri per adulti o per categorie di persone
– iniziative per sostenere le opere mariane e missionarie, tra le quali la Pesca di beneficenza nel periodo natalizio
– pellegrinaggi che attirano sempre molto e sono occasioni preziose di evangelizzazione. Tra questi quello organizzato nel periodo quaresimale.
Un servizio che la M.I. cura da anni, in collaborazione con i frati della Basilica di san Francesco, è la Festa dell’Immacolata, che comprende l’animazione della Novena di preparazione dell’Immacolata Concezione e continua con la tradizionale “Fiorita” alla Statua dell’Immacolata di Piazza Malpighi, il giorno 8 dicembre.
Inoltre la Festa di san Massimiliano Kolbe.
La 2° domenica di ottobre e il Convegno regionale, che si tiene ogni anno a maggio, sono un’occasione preziosa di condivisione dell’ideale, di comunione, di festa, di preghiera insieme.

Di seguito alcune immagini della Basilica di San Francesco.
SanFrancescoChiesa2