PERCORSO DI CONSACRAZIONE / AFFIDAMENTO A MARIA

SCHEDA CONSACRAZIONE / AFFIDAMENTO 1

Gesù, prima di morire, potè vedere ai suoi piedi la presenza consolante della Madre e dell’amico. Egli disse a Maria:” Donna, ecco tuo figlio!” Poi disse a Giovanni: “Ecco tua madre!” (Gv 16, 26-27).

Queste parole di Gesù morente non esprimono in primo luogo una preoccupazione compassionevole verso sua madre, ma sono piuttosto una formula di rivelazione che manifesta il mistero di una speciale missione salvifica. Gesù ci lasciava sua madre come madre nostra (Cf. EG 285).

download-pdfSCARICA LA SCHEDA 1 DEL PERCORSO DI CONSACRAZIONE / AFFIDAMENTO A MARIA

 


SCHEDA CONSACRAZIONE / AFFIDAMENTO 2

L’affidamento all’Immacolata ha come fine, come riferimento ultimo la Trinità, perchè tutta la vita cristiana è in relazione alla Trinità. Maria stessa è tutta riferita alla Trinità: “E’ madre del Figlio di Dio, figlia prediletta del Padre, Tempio dello Spirito Santo” (LG 53).

Ciò che è importante cogliere, alla luce delle considerazioni di Padre Kolbe, è che la relazione profonda fra Maria e la Trinità fa sì che il nostro affidarsi a Lei, significhi intraprendere un itinerario che ci porta all’incontro con la Trinità.

download-pdfSCARICA LA SCHEDA 2 DEL PERCORSO DI CONSACRAZIONE / AFFIDAMENTO A MARIA

 


SCHEDA CONSACRAZIONE / AFFIDAMENTO 3

Con la terza scheda si approfondisce la dimensione ecclesiale dell’affidamento all’Immacolata. Donarsi totalmente a Maria impegna a sentirsi chiesa, una chiesa, che ricerca in sè il clima del Cenacolo: in preghiera, in comunione, in missione, in continua invocazione e docilità allo Spirito. Impegna a vivere con la chiesa e a sentire la propria responsabilità dell’evangelizzazione che è la continuazione nel tempo della missione materna di Maria.

download-pdfSCARICA LA SCHEDA 3 DEL PERCORSO DI CONSACRAZIONE / AFFIDAMENTO A MARIA

 


SCHEDA CONSACRAZIONE / AFFIDAMENTO 4

Cosa significa vivere sullo stile di Maria? Significa vivere una vita secondo la Parola di Dio, come lo è stata la sua, una vita per gli altri, come lo è stata la sua, una vita nell’obbedienza a Dio e nel dono concreto ai fratelli. Troviamo due piste concrete di questo “camminare con Maria” in due atteggiamentgi della Vergine ricordati dalla Marialis Cultus: Maria è vergine in ascolto (MC 17) e Vergine in preghiera (MC 18).

download-pdfSCARICA LA SCHEDA 4 DEL PERCORSO DI CONSACRAZIONE / AFFIDAMENTO A MARIA

 


SCHEDA CONSACRAZIONE / AFFIDAMENTO 5

Altri due atteggiamenti, che possono tradursi in piste concrete per il milite, sono: vergine madre (MC 19) e vergine offerente (MC 20).

Padre Kolbe evidentemente non conosceva questo documento del beato Paolo VI, ma dalla sua esperienza possiamo cogliere una perfetta consonanza fra il suo modo di vivere la sua donazione all’Immacolata e questi atteggiamenti della Vergine ricordati dalla Marialis Cultus (nn. 17-20).

download-pdfSCARICA LA SCHEDA 5 DEL PERCORSO DI CONSACRAZIONE / AFFIDAMENTO A MARIA

 


SCHEDA CONSACRAZIONE / AFFIDAMENTO 6

“Dappertutto c’è amore” (SK 1291). L’amore gratuito di Dio è la risposta a tutti gli interrogativi.

Padre Kolbe domanda al milite di fare propria la missione di Maria: far nascere nel cuore di ogni persona l’amore di Dio. Il desiderio di appartenere sempre più all’Immacolata, la creatura nella quale il Progetto di Dio è pienamente realizzato, scioglie sempre più le ali dell’amore (SK 1295), verso Dio e verso ii prossimo e permette alla Vergine Maria di continuare, attraverso di noi, a generare Gesù nel cuore di ogni persona che vive e vivrà sulla terra.

download-pdfSCARICA LA SCHEDA 6 DEL PERCORSO DI CONSACRAZIONE / AFFIDAMENTO A MARIA