PREGHIERE

La vita spirituale è mistero: il mistero di Dio che, nel suo grande amore per noi, ci offre la sua amicizia e ci rende possibile il dialogo d’amore con Lui. Alla scuola di Maria, e totalmente consacrato a Lei, Padre Kolbe apprese il valore della preghiera, si impegnò a vivere quasi immerso in un’atmosfera di preghiera e insegnò con la testimonianza della sua esperienza che la preghiera è il vertice dell’attività umana.

Consacrazione_Home_1L’attività esterna è buona, ma ovviamente, è di secondaria importanza e ancora meno in confronto con la vita interiore, con la vita di raccoglimento, di preghiera, con la vita del nostro personale amore verso Dio (SK 903). Padre Kolbe fu veramente un uomo intriso di preghiera. Dalla preghiera attinse quotidianamente l’energia spirituale per vivere gioiosamente i suoi impegni di cristiano, di consacrato, di guida spirituale dei fratelli, di apostolo e missionario e, soprattutto, di eroico testimone dell’amore di Dio negli orrori del campo di concentramento. Noi che accogliamo la sua preziosa attività siamo chiamati ad imitarlo. Nella nostra giornata, sempre così attiva, la preghiera deve essere come un velo che avvolge ogni attività e rende possibile l’elevazione degli atti più indifferenti e insignificanti a un ordine soprannaturale. La preghiera è un mezzo sconosciuto, e tuttavia il più efficace per ristabilire la pace nelle anime, per dare ad esse la felicità, poiché serve per avvicinarle all’amore di Dio. La preghiera fa rinascere il mondo. La preghiera è la condizione indispensabile per la rigenerazione e la vita di ogni anima. Per mezzo di essa Santa Teresina è diventata, senza abbandonare le mura del proprio convento, la patrona di tutte le missioni e non titolare soltanto, come l’esperienza dimostra. Preghiamo anche noi, preghiamo bene, preghiamo molto, sia con le labbra che con il pensiero e sperimentiamo in noi stessi come l’Immacolata prenderà sempre più possesso della nostra anima, come le nostre colpe svaniranno e i nostri difetti si indeboliranno, come soavemente e potentemente ci avvicineremo sempre più a Dio… Nella misura con  cui noi arderemo sempre più dell’amore divino, potremo infiammare di un amore simile anche gli altri (SK 903).

ALLA SANTISSIMA TRINITA’

Ti adoro, o Padre nostro celeste, poiché hai deposto nel grembo purissimo della Vergine santissima il tuo Figlio unigenito.
Ti adoro, o Figlio di Dio, poiché ti sei degnato di entrare nel grembo di lei e sei diventato vero, reale, Figlio suo.
Ti adoro, o Spirito Santo, poiché ti sei degnato di formare nel grembo immacolato di lei il corpo del Figlio di Dio.
Ti adoro, o Trinità Santissima, o Dio uno nella Santa Trinità, per avere elevato l’Immacolata in modo così divino.
E io non cesserò mai, ogni giorno, appena sveglio dal sonno, di adorarti umilissimamente, o Dio Trinità,
con la faccia a terra, ripetendo tre volte: “Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio e ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen” (SK 1305).

A GESU’ EUCARISTICO

Tu, o Dio infinito, eterno, mi ami dal momento in cui esisti come Dio, di conseguenza mi hai amato e mi amerai sempre!
Benché io non esistessi ancora, Tu mi amavi già, e appunto per il fatto che mi amavi, o buon Dio, mi hai chiamato dal nulla all’esistenza!
Per me hai creato i cieli costellati di stelle, per me la terra, i mari, i monti, i fiumi e tante, tante cose belle che vi sono sulla terra.
Ma questo non bastava: per mostrarmi da vicino che mi ami con tanta tenerezza, sei sceso dalle più pure delizie del Paradiso su questa terra infangata e piena di lacrime, hai condotto una vita in mezzo alla povertà, alle fatiche e alle sofferenze; e infine, disprezzato e deriso, hai voluto essere sospeso tra i tormenti.
O Dio d’amore, mi hai redento in questo modo terribile e generoso!
Tu, però, non ti sei accontentato di questo.
Il tuo cuore non ha acconsentito a far sì che io mi dovessi nutrire unicamente dei ricordi del tuo smisurato amore.
Sei rimasto su questa misera terra nel santissimo Sacramento dell’altare e ora vieni a me e ti unisci strettamente a me sotto forma di nutrimento.
Già ora il tuo sangue scorre nel sangue mio, la tua anima, o Dio incarnato, compenetra la mia anima, le dà forza e la nutre…
Quali miracoli! (SK 1145)

ALL’IMMACOLATA

O Immacolata, Regina del cielo e della terra, io so di non essere degno di avvicinarmi a Te, di cadere in ginocchio dinanzi a Te con la faccia a terra, ma poiché ti amo tanto, oso supplicarti di essere tanto buona da volermi dire chi sei Tu.
Desidero, infatti, conoscerti sempre di più, sconfinatamente di più, e amarti in modo sempre più ardente, con un ardore senza la minima barriera.
Inoltre, desidero rivelare anche ad altre anime chi sei Tu, affinché un numero sempre crescente di anime ti conosca sempre più perfettamente e ti ami sempre più ardentemente, cosicché Tu divenga la Regina di tutti i cuori che battono sulla terra e batteranno in qualsiasi tempo, e ciò quanto prima, al più presto possibile.
Alcuni ancora non conoscono affatto il tuo nome; altri, immersi nel fango dell’immoralità, non ardiscono sollevare lo sguardo verso di Te; altri ancora non credono di aver bisogno di Te per raggiungere lo scopo della vita; ma vi sono pure taluni ai quali satana non permette di piegare le ginocchia davanti a Te.
Molti sono quelli che ti amano, che ti vogliono bene, ma quanto pochi sono quelli che per amore verso di Te sono disposti a tutto, alle fatiche, alle sofferenze, e perfino al sacrificio della vita.
Quando, o Signora, dominerai sovrana in tutti i cuori e in ciascuno singolarmente?
Quando tutti gli abitanti della terra riconosceranno Te quale Madre, il Padre celeste quale Padre e in tal modo, finalmente, si sentiranno fratelli? (SK 1307).

IN MEMORIA DI AUSCHWITZ

San Massimiliano pregava dicendo:
«Madre santissima, per amore tuo mi offro a rimanere in questo duro carcere, anche se agli altri sarà concesso di tornare a casa. Rimarrò qui nella dimenticanza e nel disprezzo, senza amici e senza alcun conforto, a patire per Te. Mi offro particolarmente a Te, o Maria, affinché incontri la morte in questo campo tra uomini ostili ed indifferenti.»

MARTIRE DELLA CARITÀ

San Massimiliano, nelle tenebre di Auschwitz tu sei stato una luce, hai donato fiducia e speranza ai tuoi compagni di prigionia, hai donato tutto fino alla fine: la tua stessa vita, per amore.
Insieme a te, a tutta la Chiesa, desidero pregare per la pace nel mondo, per la giustizia, il rispetto della dignità e del valore di ogni persona.
San Massimiliano, aiutami a diventare simile a te, strumento di comunione, volto della tenerezza materna di Maria, testimone di carità, voce che annuncia: «Solo l’amore crea»

San Massimiliano Kolbe, prega per noi!

MISSIONARIO

San Massimiliano, vogliamo aprire il nostro cuore a te perché tu lo accenda di quell’amore e di quella passione per il Regno che ha animato la tua esistenza e che ti ha messo in cammino sulle strade del mondo.
Come te, desideriamo consegnare ogni giorno la nostra vita al Signore attraverso le mani dell’Immacolata e pregare gli uni per gli altri, affinché insieme possiamo “gettare le reti” della fiducia e della speranza.
Crediamo che il tuo ideale di vita e di missione può conquistare il cuore di tanti fratelli; aiutaci a scoprire la gloria di una vita donata.

Amen

ESEMPIO DI SANTITÀ

O san Massimiliano, ascolta questa preghiera di lode e di supplica che ti rivolgo con fiduciosa devozione.
Onoro la santità della tua vita, guidata da intrepida fede nel mistero di Cristo, sostenuta da ferma speranza nella potenza della sua grazia, animata da ardente carità verso Dio e verso il prossimo.
Concedimi di poter vivere costantemente in fedele corrispondenza alla dignità umana e cristiana.
Esalto la tua attività apostolica, nella quale t’impegnasti con fervido zelo a educare il popolo di Dio nella fede in Cristo Signore, e nella venerazione dell’Immacolata, Madre sua e Madre nostra, Maria.
Concedimi di poter collaborare con tutte le mie forze, insieme con l’Immacolata, Regina del mondo e Madre della Chiesa, per l’avvento nel Regno di Cristo tra gli uomini.

Ammiro il sacrificio eroico con cui offristi la tua vita spontaneamente per salvare quella di un fratello.
Concedimi di credere fermamente che la fede in Cristo Signore è l’unica vittoria che vince il male, e di poter operare con il coraggio dei martiri per il trionfo della giustizia, della carità e della pace.

Amen

ATTO DI CONSACRAZIONE SOLENNE ALL’IMMACOLATA

Madonna_di_FatimaO Immacolata, Regina del Cielo e della terra,
Rifugio dei peccatori e Madre nostra amorosissima,
cui Dio volle affidare l’intera economia della Misericordia,
io [dire il proprio nome], indegno peccatore, mi prostro ai Tuoi piedi,
supplicandoTi umilmente di volermi accettare
tutto e completamente come cosa e proprietà Tua,
e di fare ciò che Ti piace di me e di tutte le facoltà della mia anima e del mio corpo,
di tutta la mia vita, morte ed eternità.

Dispone pure, se vuoi, di tutto me stesso, senza alcuna riserva,
per compiere ciò che è stato detto di Te:
«Ella Ti schiaccerà il Capo» (Gn 3,15), come pure:
«Tu sola hai distrutto tutte le eresie nel mondo intero» (Lit.),
affinché nelle Tue mani immacolate e misericordiosissime
io divenga uno strumento utile per innestare e incrementare
il più fortemente possibile la Tua gloria in tante anime smarrite e indifferenti
e per estendere in tal modo, quanto più è possibile,
il benedetto Regno del SS. Cuore di Gesù.

Dove Tu entri, infatti ottieni la grazia della conversione e santificazione,
poiché ogni grazia scorre, attraverso le Tue mani,
dal Cuore dolcissimo di Gesù fino a noi.

V. – Concedimi di lodarTi, o Vergine Santissima.
R. – Dammi forza contro i Tuoi nemici. (SK 1331)

CORONCINA DI PADRE KOLBE

La coroncina a Massimiliano Kolbe è composta da 15 grani e da una medaglia raffigurante il santo, chiede l’intercessione di Padre Kolbe.

CoroncinaCome si recita: si comincia a pregare sul primo grano dopo la medaglia, il Memorare che ricorda l’amore filiale e la grande fiducia che Padre Kolbe aveva per l’Immacolata. Sugli altri 14 grani, che rappresentano il giorno della morte del santo (il 14 agosto), si recita la preghiera della Medaglia Miracolosa. Padre Kolbe ha sempre invitato a recitare la preghiera alla Medaglia Miracolosa per la conversione e santificazione degli uomini. Dopo ogni preghiera si chiede a Padre Kolbe la sua intercessione, ricordando l’intenzione o persona per la quale si vuole pregare.

Memorare
Ricordati, o pietosissima Vergine Maria,
che non si è inteso mai al mondo che alcuno,
ricorrendo alla tua protezione, implorando il tuo aiuto,
e chiedendo il tuo patrocinio, sia stato da te abbandonato.
Animato anch’io da tale confidenza,
a te ricorro, o Madre, Vergine delle vergini,
a te vengo e, pentito delle mie colpe,
mi prostro ai tuoi piedi a domandare pietà.
Non volere, o Madre del Verbo,
disprezzare le mie suppliche
ma, benigna, ascoltami ed esaudiscimi. Amen.

MedagliaMiracolosa2Preghiera alla Medaglia Miracolosa
O Maria, concepita senza peccato,
prega per noi che a te ricorriamo
e per quanti a te non ricorrono,
in particolare per i nemici della santa Chiesa
e per quelli che ti sono raccomandati.

Invocazione
San Massimiliano Kolbe, prega per noi!

NOVENA A SAN MASSIMILIANO KOLBE

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

PREGHIERE ALLO SPIRITO SANTO
Invochiamo il Padre per mezzo di Cristo nostro Signore perché ci doni lo Spirito Santo. Egli è il maestro interiore che ci insegna a pregare. Ecco perché la Chiesa ci invita a implorarlo ogni giorno, soprattutto all’inizio e al termine di qualsiasi azione importante.

INVOCAZIONE
“O Spirito Santo, io Ti amo e Ti adoro.
Ti ringrazio per aver scelto la mia anima come tua dimora.
Sii per me un amico, il confidente, il benefattore. Tu che sei la fonte della luce, illumina il mio cammino, perché comprenda ciò che vale nella vita.
O Spirito divino, ravviva in me il fuoco del tuo divino amore; rafforza la mia volontà, perché possa conservarmi operaio attivo nella vigna del Signore.
Te lo chiedo per intercessione di Maria Santissima, tua sposa e madre mia. Amen!”.
O Spirito Santo, anima dell’anima mia, io Ti adoro; illuminami, guidami, fortificami, consolami, insegnami ciò che devo fare, dammi i Tuoi ordini.
Ti prometto di sottomettermi a tutto ciò che desideri da me e di accettare tutto ciò che desideri da me e di accettare tutto ciò che permetterai mi accada: fammi solo conoscere la Tua volontà.

PREGHIAMO
O Padre, che nella luce dello Spirito Santo guidi i credenti alla conoscenza piena della verità, donaci di gustare nel tuo Spirito la vera sapienza e di godere sempre del suo conforto. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen

CREDO
Io credo in Dio, Padre onnipotente, Creatore del cielo e della terra; e in Gesù Cristo, suo unico figlio, nostro Signore, il quale fu concepito di Spirito Santo, nacque da Maria Vergine, patì sotto Ponzio Pilato, fu crocifisso, morì e fu sepolto; salì al cielo, siede alla destra di Dio Padre onnipotente; di là verrà a giudicare i vivi e i morti. Credo nello Spirito Santo, la santa Chiesa cattolica, la comunione dei santi, la remissione dei peccati, la risurrezione della carne, la vita eterna. Amen.

 

INIZIO NOVENA

1° GIORNO – “Lasciamoci condurre dall’Immacolata”
Preghiera – San Massimiliano Maria Kolbe, “Patrono del nostro difficile secolo, insegnaci ad affidarci sempre in ogni cosa a Maria l’Immacolata, Madre nostra.
Insegnaci a conquistare i nostri fratelli con la bontà.
Mostraci come vincere il male con il bene.
Insegnaci a cercare in tutte le cose l’aspetto positivo, a divenire generosi e gioiosi, ad essere strumenti di pace. Amen.

O Maria concepita senza peccato, prega per noi che a Te ricorriamo e per quanti a Te non ricorrono, in particolare per i nemici della santa Chiesa e per quelli che Ti sono raccomandati.
Padre nostro… Ave Maria… Gloria al Padre…

2° GIORNO – “Solo l’amore crea”
Preghiera – San Massimiliano Maria Kolbe, tu che hai vinto la seconda guerra mondiale con la forza del tuo amore, mostra a tutti che solo l’amore crea.
Dì al mondo che la potenza non risiede nei missili e nelle armi biologiche o atomiche, ma nell’amore.
San Massimiliano Maria Kolbe, aiutaci a perdonare e chiedere perdono. Amen.

O Maria concepita senza peccato, prega per noi che a Te ricorriamo e per quanti a Te non ricorrono, in particolare per i nemici della santa Chiesa e per quelli che Ti sono raccomandati.
Padre nostro… Ave Maria… Gloria al Padre…

3° GIORNO – “Lasciamo agire in noi la Divina Provvidenza”
Preghiera – San Massimiliano Maria Kolbe, tu che hai consentito allo Spirito Santo di agire in ogni momento della tua vita, facci comprendere che il cammino più sicuro è quello di saperci abbandonare in ogni cosa alla Divina Provvidenza. Io voglio ringraziarti per l’esempio che ci hai dato, consacrandoti interamente all’Immacolata e credendo che Ella fa tutto nel modo migliore. Ti chiedo di intercedere per me, affinché io possa essere uno strumento nelle mani dell’Immacolata e condurre gli uomini alla gioia della fiducia. Amen.

O Maria concepita senza peccato, prega per noi che a Te ricorriamo e per quanti a Te non ricorrono, in particolare per i nemici della santa Chiesa e per quelli che Ti sono raccomandati.
Padre nostro… Ave Maria… Gloria al Padre…

4° GIORNO – “Affidiamo ogni cosa all’Immacolata, perché Ella faccia ciò che vuole”
Preghiera – San Massimiliano Maria Kolbe, anche noi desideriamo rinnovare il nostro amore verso Maria Immacolata. Abbiamo bisogno di essere accompagnati dalla Madre di Gesù. Aiutaci a ricordarci che l’Immacolata, Madre nostra, è sempre al nostro fianco. Amen.

O Maria concepita senza peccato, prega per noi che a Te ricorriamo e per quanti a Te non ricorrono, in particolare per i nemici della santa Chiesa e per quelli che Ti sono raccomandati.
Padre nostro… Ave Maria… Gloria al Padre…

5° Giorno – “L’amore di Dio ci preme”
Preghiera – San Massimiliano Maria Kolbe, tu che hai messo in pratica il nuovo comandamento dell’amore fino ad offrire la tua vita per un fratello, insegnaci a contemplare il mistero dell’amore. Aiutaci ad amare l’Amore e a crescere nella carità. Persuadici della necessità di riconvertirci. Dicci che possiamo essere santi, perché Dio ci ama. Intercedi presso l’Immacolata affinché noi abbiamo il gusto del servizio. Amen.

O Maria concepita senza peccato, prega per noi che a Te ricorriamo e per quanti a Te non ricorrono, in particolare per i nemici della santa Chiesa e per quelli che Ti sono raccomandati.
Padre nostro… Ave Maria… Gloria al Padre…

6°GIORNO – “Lo Spirito Santo agisce attraverso l’Immacolata, sua Sposa”
Preghiera – San Massimiliano Maria Kolbe, umile servitore dell’Immacolata, tu hai scoperto il segreto per rinnovare la faccia della terra, per trasformare ogni cosa e santificarla nello Spirito Santo attraverso l’Immacolata. Rivelalo anche a noi. Guidaci per il giusto cammino, perché sappiamo ascoltare la Parola di Dio e custodirla nel nostro cuore. Insegnaci la verità. Mostraci l’esempio dell’Immacolata – ricolma di Spirito Santo – perché ogni giorno noi possiamo produrre frutti di amore, di pace, di gioia, di pazienza, di bontà, di felicità, di libertà. Amen.

O Maria concepita senza peccato, prega per noi che a Te ricorriamo e per quanti a Te non ricorrono, in particolare per i nemici della santa Chiesa e per quelli che Ti sono raccomandati.
Padre nostro… Ave Maria… Gloria al Padre…

7° GIORNO – “L’odio divide, separa e distrugge, solo l’amore unisce, crea e dona la pace”
Preghiera – San Massimiliano Maria Kolbe, ardente missionario del Vangelo e figlio amatissimo della Chiesa, incoraggiaci ad annunciare la Buona Notizia della salvezza fino ai confini della terra. Ispiraci perché ognuno di noi sappia edificare dentro di sé la Chiesa con la testimonianza della propria vita di fede e con l’amore.
Aiutaci a rinnovare la nostra fedeltà al Papa e a porci al suo servizio, affinché tutti i cristiani siano uniti e divengano un solo corpo attorno all’unico Maestro e Pastore, Gesù Cristo, che è “la Via, la Verità e la Vita”. Amen.

O Maria concepita senza peccato, prega per noi che a Te ricorriamo e per quanti a Te non ricorrono, in particolare per i nemici della santa Chiesa e per quelli che Ti sono raccomandati.
Padre nostro… Ave Maria… Gloria al Padre…

8° GIORNO – “Ognuno si sforzi di sopportare i difetti dell’altro, perché questo è il più grande amore”
Preghiera – San Massimiliano Maria Kolbe, tu che hai donato la tua vita, per un padre di famiglia, rinnova le nostre famiglie. Patrono delle coppie e delle famiglie, fa che i coniugi si amino reciprocamente, che vivano nella fedeltà fino alla morte, che i mariti rispettino la dignità delle loro spose.
Dì alle nostre coppie di non cercare il proprio interesse nel divorzio, nell’adulterio, nel piacere o nel denaro.
Insegnaci ad essere generosi e perseveranti nella preghiera, a osservare i comandamenti e a vivere nella grazia santificante. Amen.

O Maria concepita senza peccato, prega per noi che a Te ricorriamo e per quanti a Te non ricorrono, in particolare per i nemici della santa Chiesa e per quelli che Ti sono raccomandati.
Padre nostro… Ave Maria… Gloria al Padre…

9° GIORNO – “Alla base di ogni buona azione c’è la forza del sacrificio”
Preghiera – San Massimiliano Maria Kolbe, tu che hai consolato e servito, come sacerdote, i prigionieri, e che ti sei consumato nel martirio per amore del prossimo, trasforma gli uomini di oggi nel mondo. Ammirando il tuo coraggio, la tua pazienza, la tua fede e la tua carità, essi siano capaci del dono, della devozione, della disponibilità, della generosità, della sincerità, della solidarietà, della giustizia, e del mutuo rispetto. Effondi in tutti noi il desiderio di impegnarci a costruire il Regno di Dio, utilizzando tutti i mezzi disponibili, fino a donare la nostra stessa vita.
San Massimiliano Maria Kolbe, martire per amore e per la fede, prega per noi. Amen.

O Maria concepita senza peccato, prega per noi che a Te ricorriamo e per quanti a Te non ricorrono, in particolare per i nemici della santa Chiesa e per quelli che Ti sono raccomandati.
Padre nostro… Ave Maria… Gloria al Padre…

NOVENA A MARIA ASSUNTA IN CIELO

1° GIORNO: 6 AGOSTO

Maria, madre di Dio e madre degli uomini, ci rivolgiamo a te con fiducia.
«Ti chiediamo di intercedere presso tuo Figlio, qui presente in mezzo a noi, affinché doni pace e conforto ad ogni nazione ed ad ogni popolo in guerra.»
Signore, aiutaci, donaci la tua pace. Apri i nostri occhi e i nostri cuori, infondi in noi il coraggio di compiere gesti concreti per costruire la pace.
Signore, Dio di Abramo e dei Profeti, Dio d’amore che ci hai creati e ci chiami a vivere da fratelli, donaci la forza per essere ogni giorno artigiani della pace; donaci la capacità di guardare con benevolenza tutti i fratelli che incontriamo sul nostro cammino.
Tieni accesa in noi la fiamma della speranza per compiere con paziente perseveranza scelte di dialogo e di riconciliazione, perché vinca finalmente la pace.
E che dal cuore di ogni uomo svaniscano l’odio, la divisione, la guerra.

Ave Maria…  O Maria assunta in Cielo in corpo ed anima, prega per noi.

 

2° GIORNO: 7 AGOSTO

Maria, madre di Dio e madre degli uomini, ci rivolgiamo a te con speranza.
«Intercedi presso il Padre perché ogni uomo e ogni donna che hai chiamato a vivere in modo speciale la vocazione al sacerdozio, alla vita consacrata e religiosa, possa essere come il seme che gettato nel campo produce frutti di bene.»
Aiutaci a far crescere nella chiesa numerose vocazioni, per il bene della Chiesa, per la crescita spirituale dei
tuoi figli e per rispondere al bisogno di fede e di spiritualità che questi tempi particolari ci richiedono. Chiediamo la tua intercessione, affinché con il soffio vitale dello Spirito Santo possiamo essere uomini e donne che in ogni tempo della nostra vita, trasmettono con parole ed opere la carità di Cristo.

Ave Maria…  O Maria assunta in Cielo in corpo ed anima, prega per noi

 

3° GIORNO: 8 AGOSTO

Maria, Madre di Dio e Madre degli uomini, ci rivolgiamo a te con amore.
«Intercedi presso il Padre, perché ogni nostra famiglia sia luogo di comunione e cenacolo di preghiera, autentica scuola del Vangelo e piccola chiesa domestica.»
Aiutaci, affinché mai più nelle nostre famiglie si faccia esperienza di violenza, chiusura e divisione.
Donaci di far entrare sempre Gesù in ogni nostra famiglia, in ogni momento, quando sembra che la nostra fede vacilla e quando ci sentiamo lontani dall’amore di Dio.

Ave Maria…  O Maria assunta in Cielo in corpo ed anima, prega per noi

 

4° GIORNO: 9 AGOSTO

Maria, Madre di Dio e Madre degli uomini, ci rivolgiamo a te con fiducia.
«TTi chiediamo di intercedere presso tuo Figlio, perché possa essere sempre accanto ad ognuno dei tuoi figli che si dedica alla gestione del bene comune.»
Fa che possano sempre essere ispirati dal Vangelo, per essere servitori onesti e coraggiosi di noi cittadini.
Ascolta le nostre umili preghiere.
Fa sì che le nostre critiche siano costruttive, che le diverse posizioni ideologiche non ci allontanino dall’unico ideale da perseguire: Cristo Gesù e il suo Regno.

Ave Maria…  O Maria assunta in Cielo in corpo ed anima, prega per noi

 

5° GIORNO: 10 AGOSTO

Maria, Madre di Dio e Madre degli uomini, ci rivolgiamo a te con speranza.
«Tu che hai educato tuo Figlio Gesù con pazienza, amore e nelle sofferenze della vita terrena, dona ad ogni educatore, catechista, insegnante, di essere un suo “servo inutile”, in grado di valorizzare lo spazio in cui ogni persona a loro affidata si realizza, scoprendo se stessa, giunga all’incontro con Te;»
insegna loro l’umiltà che hai sperimentato nella tua vita, perché possano sempre essere saggi compagni di viaggio che orientano i ragazzi a indirizzare i loro passi verso quella pienezza di vita che solo Gesù può farci gustare.

Ave Maria…  O Maria assunta in Cielo in corpo ed anima, prega per noi

 

6° GIORNO: 11 AGOSTO

Maria, Madre di Dio e Madre degli uomini, ci rivolgiamo a te con amore.
«Ti chiediamo umilmente di intercedere presso il Padre, affinché rivolga il suo sguardo d’amore su ogni malato che abita nelle nostre famiglie, ma soprattutto per coloro che sono negli ospedali e nelle case di cura.»
Gesù li renda forti nella malattia, li visiti nella solitudine, nella debolezza li sostenga e doni a ciascuno di unire la loro sofferenza alla sua, per vivere con più fede le loro angosce.

Ave Maria…  O Maria assunta in Cielo in corpo ed anima, prega per noi

 

7° GIORNO: 12 AGOSTO

Maria, Madre di Dio e Madre degli uomini, ci rivolgiamo a te con fiducia.
«Accompagna ogni bambino che nasce alla vita, affinché possa sempre camminare confidando nella presenza paterna di Dio;
sostieni ogni ragazzo che con fatica, con passione e con tanti dubbi inizia a confidare nella presenza di adulti seri e rispettosi».
Dona a ciascuno di loro di avere sempre accanto famiglie sane, dove l’amore è la fiamma che illumina il loro cammino;
dona ad ogni bambino e ad ogni ragazzo di vivere sempre alla presenza di Gesù, senza timore e con perseveranza.

Ave Maria…  O Maria assunta in Cielo in corpo ed anima, prega per noi

 

8° GIORNO: 13 AGOSTO

Maria, Madre di Dio e Madre degli uomini, ci rivolgiamo a te con speranza.
«Ti chiediamo con la nostra preghiera, di convertire i cuori di chi è lontano da te perché non ha mai incontrato fratelli che annunciano il Vangelo dell’amore».
Dona loro di comprendere che senza la presenza di Gesù, la loro vita è un’affannosa e breve corsa senza direzione e con una meta senza speranza.
Aiuta ogni tuo figlio a vivere nella preghiera, che è contemplazione gioiosa ma anche lotta e conflitto interiore, abbandono confidente e filiale ma anche grido d’aiuto e di dolore.

Ave Maria…  O Maria assunta in Cielo in corpo ed anima, prega per noi

 

9° GIORNO: 14 AGOSTO

Maria, Madre di Dio e Madre degli uomini, ci rivolgiamo a te con amore.
«Sostienici, insieme all’intercessione di tuo figlio Gesù, affinché la nostra parrocchia sia in dialogo con tutti e non chiusa sulle proprie iniziative».
Signore, donaci di essere una parrocchia che ha la sua più autentica espressione nella liturgia; che sa andare verso tutti nei luoghi del vivere quotidiano;
dove tutti coloro che frequentano l’Eucaristia domenicale, si sentono responsabili di far vivere la loro parrocchia con lo stesso affetto con cui si impegnano per la loro famiglia.
Benedici, o Madre, tutte le parrocchie del mondo, perché continuino ad essere fuochi d’amore, fari di luce, comunità di vita, sorgenti di comunione e di speranza.

Ave Maria…  O Maria assunta in Cielo in corpo ed anima, prega per noi

 

15 AGOSTO: FESTA DI MARIA ASSUNTA IN CIELO

«Maria, guida i nostri passi, confortaci nelle difficoltà, affinché fedeli a Dio e all’uomo affrontiamo con umile audacia
il nostro cammino per recare ai fratelli l’annuncio gioioso di Cristo e per portare con gioia, amore e pace nel mondo.
Maria, cammina con noi, guidaci e sii la nostra Protettrice».

Giovanni Paolo II